Tomba di Ramose

Il blogazine

Il blogazine per leggere e divertirsi con la Storia e le storie dell'Antico Egitto, senza maniacalità e senza prendersi troppo sul serio, ma per il solo gusto di leggere e approfondire le storie di un passato che tanto affascina, e che sempre ha colpito e avvinto la cultura occidentale, a cominciare dagli stessi antichi Greci.


anticoegitto.blog è a metà strada tra un blog e un magazine: è una narrazione leggera ma precisa per gli appassionati e i curiosi. Ogni settimana si potranno scoprire nuove storie, curiosità, vicende di protagonisti noti e ignoti, scoperte piccole e grandi, avventure archeologiche, consigli di lettura e di viaggio, e molto altro ancora.

Ma cos'altro raccontare dell'Antico Egitto che non sia già stato raccontato? La risposta è che possiamo considerare la Storia e le storie dell'Antico Egitto come una narrazione infinita nonostante abbia dei limiti temporali. Stiamo parlando, infatti, di più di 3000 anni di Storia. C'è da impallidire di fronte a un periodo così lungo. Nessuna delle antiche o contemporanee civiltà ha mai raggiunto questo traguardo. Da qui si può comprendere che ogni volta che uno studioso fa riemergere dalla terra un reperto, che sia un oggetto, un papiro, un muro, un edificio, un'iscrizione, una mummia o altro, la storia si arricchisce, i dibattiti si infittiscono, nuovi personaggi emergono, e talvolta nuovi quesiti o misteri si fanno strada.

In questo blogazine ci sarà spazio per vecchie e nuove storie. Storie comuni e straordinarie, talvolta curiose o stravaganti, spesso misteriose e affascinanti, che ebbero luogo migliaia di anni fa.

Chi scrive

Foto-stef-web.jpg

Stefania Bonura

Publisher, writer, graphic designer

Laureata a Firenze in Scienze Politiche, nel 2006 ha fondato a Roma la XL edizioni, piccola casa editrice che ha diretto fino al 2015. Oggi vive in Sicilia e, oltre a scrivere libri, si occupa di copyediting e grafica.

Appassionata fin da bambina di egittologia, ha pubblicato per Newton Compton 101 misteri dell'antico Egitto che non puoi non conoscere e Alla scoperta dei segreti dell'antico Egitto. Per la stessa casa editrice ha pubblicato inoltre Le 101 donne più malvagie della storie e Le grandi donne che hanno cambiato il mondo. Per NdA Press ha, invece, pubblicato Frida Kahlo. Arte amore rivoluzione.

Pubblicazioni

decorazione con anubi

Newton Compton editori Roma 2010

libro 101 misteri dell'antico Egitto

Newton Compton editori Roma 2018

libro Alla scoperta dei segreti dell'antico Egitto
grafica vettoriale
grafica vettoriale

101 misteri dell'antico Egitto 

CHE NON PUOI NON CONOSCERE

Quanti misteri ancora avvolgono l’antico Egitto? Quanti nodi da sciogliere? E quante storie da narrare? Molte ci sono pervenute dagli stessi Egizi. Sono testi magici e religiosi, bollettini di guerra e narrazioni epiche, miti e leggende, lettere private e ufficiali, poesie e romanzi, insegnamenti e autobiografie, esercizi e appunti. Altre sono state lasciate dai viaggiatori che, dall’antichità fino ai giorni nostri, hanno attraversato la valle del Nilo tra stupore e incanto. Poi ci sono le pazienti ricostruzioni di storici e archeologi. Le scoperte miracolose e i diari d’avventura del secolo scorso consentono, infine, di rivivere e riassaporare un’epoca di euforia, di accanita ricerca e di caccia al tesoro. Storie, dilemmi e resoconti si intrecciano. Talvolta rivelano, altre volte ipotizzano, molto più spesso lasciano alla storia il suo segreto, il suo enigma.

Alla scoperta dei segreti dell'Antico Egitto

Geroglifici, faraoni, piramidi: il fascino di una storia millenaria e misteriosa svelato attraverso documenti, reperti e ricostruzioni.
C'è sempre stato un posto d'onore per la civiltà egizia nell'immaginario collettivo di tutti i tempi, a partire dagli antichi greci. Fin da allora la cultura occidentale si è lasciata avvincere da mummie, piramidi, obelischi, sfingi, urei, maschere d’oro, zampe di leone, serpenti, ibis, teste di sciacallo, scarabei, papiri e molto altro ancora. Ma qual è il loro vero significato? Se vogliamo veramente conoscere questa importante civiltà perduta, con la sua lingua muta, la sua cultura enigmatica e la sua popolazione mummificata, dobbiamo fare uno sforzo di immaginazione e intraprendere un lungo viaggio nel passato, spingerci a curiosare nelle dimore della gente comune o nella reggia di un faraone, nel cantiere di una piramide o nella tomba di un dignitario, lungo la via processionale di un dio o nel giardino di un tempio, in un campo di battaglia o in una barca carica di oli ed essenze, in una capitale del Delta o in un piccolo villaggio del Medio Egitto, in una scuola per scriba o nella bottega di un artigiano. 
Queste piccole e grandi storie, estratte dalla creta, dal granito, dal papiro, possono così riprendere vita, come se fossero state liberate dopo millenni, per svelarci trame antiche, ma ancora oggi suggestive perché ammantate di mistero. La storia e le storie dell’antico Egitto, infatti, sono inevitabilmente legate agli oggetti, agli edifici, ai documenti rinvenuti dagli archeologi e dagli storici, ed è proprio questo che le rende affascinanti, come parte di un thriller che sembra non finire mai. Ogni scoperta, ogni segreto svelato corrispondono a un nuovo segreto, una nuova sfida per gli studiosi del passato e una nuova storia per chi scrive e per chi legge.

Segui il blogazine su Facebook

Rilievo tempio di Abido